I MIEI LIBRI

Ho cominciato a scrivere libri quasi per caso, dopo anni di collaborazione giornalistica con il quotidiano La Tribuna di Treviso. Nel 2001 mi è stato chiesto di realizzare un opuscolo con la sintetica storia del paese di Collalto, uno straordinario borgo medievale del Comune di Susegana, in provincia di Treviso, cui sono molto legato. Dopo una breve ricerca ho detto agli amici dell'Associazione Festeggiamenti Collalto, che erano i committenti: "Ragazzi, qui c'è roba per fare un libro...". "E allora facciamo un libro" - fu la risposta. 

Nacque così "Collalto", la mia prima pubblicazione letteraria.

Fascismo in cattedra

Storia di un maestro a Susegana tra due guerre

 

Fascismo in cattedra racconta la storia di un maestro, reduce e mutilato della Grande Guerra, perseguitato dal Regime e costretto a lasciare l’Italia. E le vicende di un altro maestro che arriva a sostituirlo, a Susegana, nel 1935.

La vita di un insegnante e di una famiglia alle prese con la sopravvivenza quotidiana in tempo di guerra; le fughe sulle colline per sfuggire alle bombe; episodi di storia minima che riguardano la scuola, le celebrazioni e le cerimonie patriottiche, la fascistizzazione didattica dei programmi scolastici.

Il resoconto, in un diario di guerra, dei tanti episodi della vita di un uomo che sa mantenere alta la sua dignità e il ruolo di educatore cui è stato chiamato.

Le vicende della sua famiglia vanno a intrecciarsi con quelle di una comunità che solo pochi lustri prima si era dovuta confrontare con la tragedia di quell’altra guerra che, proprio nei paesi della riva sinistra del Piave, aveva mostrato il suo volto più crudele e violento. Il libro è corredato da una prefazione storica e da un ricco apparato iconografico, in gran parte inedito, di immagini di Susegana tra le due guerre.

è un fatto di sangue - Tre racconti di Resistenza
Guido Boscarato e il castello delle urla strazianti

L'ultima battaglia del Barba Morandin

Il patto tradito e l'eccidio di Ponte della Priula 

ISBN 978-88-8466-585-0

Sono tre racconti della Resistenza ambientati tra la Pedemontana trevisana e il Piave. Il primo narra il supplizio di Guido Boscarato, di Susegana, fucilato per rappresaglia a Ogliano insieme ad altri quattro partigiani. Il secondo racconta le vicende di Giovanni Barba Morandin, di Susegana, fattosi esplodere con una bomba a mano insieme a Monti per non cadere nelle mani dei fascisti durante un rastrellamento. Il terzo racconto ripercorre i fatti che hanno portato alla fucilazione di oltre un centinaio di cadetti della Scuola Allievi Ufficiali della RSI del Collegio Brandolini di Oderzo. La fucilazione è avvenuta a ridosso dell'argine del Piave a Ponte della Priula. (2018)

Vai alla pagina delle prossime presentazioni

 
Impressioni Americane
Convalescenze a New York

 

Un viaggio a New York col cuore in gola e la mente che traballa si trasforma in una visita accurata alla città, alla ricerca di luoghi e aspetti, immagini e sapori di una metropoli cosmopolita. Una terapia per gli affetti più cari ma anche per sé, una convalescenza tra grattacieli e parchi, strade e musei, per cercare di carpire i segreti della Grande Mela. È il mio sogno americano che forzatamente si avvera, con quarant’anni di ritardo. (2015)

                                                    

vai alla pagina dedicata

 

Furio Camillo di Collalto traditore innamorato

ISBN 978-88-97761-08-2

 

E' la storia di Furio Camillo, un rampollo di casa Collalto che in un giorno di settembre del 1585 assaltò con truppe mercenarie il castello della sua stessa famiglia, facendo scempio di tutto ciò che vi si trovava.

Il furioso attacco e la strenua difesa del castello di Collalto (1110), mai violato prima di allora, le feroci razzie e la profanazione della chiesa, il passaggio segreto e il rapimento della contessina, la precipitosa fuga verso la terra dei Gonzaga, coi briganti in agguato e Venezia alle calcagna, fanno da sfondo alla storia di una passione improvvisa, un amore devastante tra la vittima e il suo carnefice. Ogni passo del romanzo è occasione per approfondimenti storici, racconti, leggende e curiosità del Rinascimento veneto e trevisano. Uno spaccato di vita della nobiltà e del popolo nei feudi di Collalto e San Salvatore al tempo della Serenissima.(2014)

vai alla pagina dedicata 

Piazzaròi e Casonèri​ Quando i ragazzi della Via Pal eravamo noi  

ISBN  978-88-97761-00-6

 

​L’accesa rivalità tra le “bande” di ragazzi della Piazza e dei Casoni, la pesca e la caccia con strumenti “primitivi” quali l’arco e la fionda, i giochi dentro il Rujo, sul ghiaccio e sugli alberi, il calcio in parrocchia e quello su un campo regolare, gli artisti e i personaggi caratteristici del paese, l’anatomia sociale di un borgo: la Cae dée Oche. Poi, l’avventurosa scoperta del castello di San Salvatore, delle gallerie scavate durante la Grande Guerra e quei ragazzi che, di colpo, diventano grandi, quando la società, cambia profondamente sulla spinta del boom economico degli anni Sessanta. Cambia il paese e cambia anche il Rujo, teatro di tanti sogni, così come cambiano quei ragazzi che si apprestano a diventare uomini. In appendice, un racconto breve sui più “fortunati”, che trascorrevano le vacanze a Caorle, ospiti della Colonia Marina “Bruno e Paola Mari”. (2012)

Rosso Collalto

ISBN  978-88-903174-3-9

La vicenda Collalto ha condizionato tutto il primo dopoguerra a Susegana e non solo. Viene ricostruita la retrocessione dei beni confiscati alla famiglia Collalto dallo Stato italiano durante il primo conflitto mondiale perché appartenenti a sudditi di un Paese nemico. I sogni e le aspettative dei contadini di ritorno dal fronte si infrangono poi contro il nascente movimento fascista e sulle colline tuonano le armi da fuoco.

Così il dramma del reduce di guerra menomato nel fisico e nell’anima, le rivendicazioni dei coloni, l’amore impossibile di due giovani, il carattere forte di una contessa, l’affetto di un maestro per i suoi alunni e la fede profonda di una donna, costituiscono l’impianto di un racconto che ripercorre le vicende che portarono alla concessione della cittadinanza italiana alla famiglia Collalto e alla restituzione delle proprietà poste sotto sequestro dallo Stato durante la Grande Guerra. Un quadro di umanità nella Susegana degli anni ’20, all’insorgere del fascismo. (2009)

In un'isola di morte

E’ la storia di un reduce, l’alpino Evaristo Tesser, che torna dalla Grande Guerra e trova il suo paese e la sua casa completamente distrutti. Combatte la vittoriosa battaglia sul Piave, ma la prova che lo attende non appena torna a casa sarà più dura.
Nel racconto viene rivisitato l’assalto dei soldati italiani, partiti dal Montello, alla Piana della Sernaglia, occupata dal nemico, compiuto all’alba del 27 ottobre 1918, per riconquistare quel primo lembo di terra patria sulla riva sinistra del Piave che sarebbe stato battezzato in seguito “Isola dei Morti”. Viene rivissuto il dramma di quell’ultima battaglia e l’altrettanto drammatico ritorno a casa dell’alpino, mutilato nel corpo e nell’anima. Fino all’epilogo finale. 
(2008)

Una vita a Collalto
 

“Una vita a Collalto” racconta l’umanità di un paese nato dalla povertà e dalla sofferenza, che ancora oggi porta i segni indelebili della Grande Guerra. E’ ambientato nel periodo che va dall’inizio degli anni ’50 al 1994, quando don Pietro Battistella, protagonista del romanzo, muore. Intorno alla figura di don Piero, il prete che ha retto la parrocchia per una quarantina d’anni, ruotano le storie di donne e uomini dall’umanità profonda e radicata. Il libro fotografa la storia di Collalto dal secondo dopoguerra ad oggi, con le trasformazioni dell’economia, della società e della famiglia. Riprende poi alcuni, riti, usanze e vecchi mestieri che sono andati quasi del tutto scomparendo. (2006)

Il Castello di San Salvatore e Susegana nella cartolina postale

Il libro raccoglie le numerose cartoline postali del Comune di Susegana e in particolare quelle sul castello di San Salvatore (oltre un centinaio). Contiene poi un capitolo sulla storia della cartolina postale e la sintetica storia del castello suseganese e della nobile famiglia Collalto che l'ha fondato. (2003)

Collalto

E' la storia del paese di Collalto. Dalla preistoria alla fondazione di un castello, circa un secolo dopo l'anno Mille, fino all'industrializzazione del secondo dopoguerra, il libro raccoglie immagini, mappe, documenti, storie di un borgo medievale legato al nome della nobile famiglia trevisana dei Collalto. (2002)

© 2013 ANTONIO MENEGON

  • Instagram Social Icon
  • Wix Facebook page
  • c-youtube

FOLLOW ME

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now